Astro Stellar- Astrofotografia - forum
,

Assenza di gravità nello spazio

Quando ci si trova nello spazio, spesso si ha l’impressione che non ci sia gravità perché gli astronauti e gli oggetti all’interno delle navicelle spaziali sembrano galleggiare in uno stato di “assenza di peso”. Tuttavia, questa percezione non è del tutto accurata. Anche nello spazio, la gravità esiste; in effetti, è la forza di gravità a mantenere le navicelle spaziali in orbita attorno alla Terra o ad altri corpi celesti.

Lo stato di “assenza di peso” sperimentato dagli astronauti nello spazio è più correttamente descritto come “microgravità”. Questo effetto si verifica perché la navicella spaziale e tutto ciò che contiene sono in caduta libera verso la Terra (o qualsiasi altro corpo celeste attorno al quale orbitano), ma viaggiano anche in avanti a una velocità tale da farli continuare a cadere attorno alla Terra, invece di dirigersi direttamente verso di essa. Questo crea un ambiente in cui gli astronauti e gli oggetti all’interno della navicella sembrano fluttuare, anche se in realtà sono in continuo stato di caduta libera.

Un esempio pratico di questo fenomeno si verifica quando si lancia un sasso in orizzontale: il sasso inizia immediatamente a cadere verso il terreno a causa della gravità, ma la sua velocità orizzontale lo porta anche in avanti. Se potessi lanciare il sasso abbastanza forte, curverebbe attorno alla Terra in caduta libera continua, entrando in orbita. Questo è essenzialmente ciò che accade con le navicelle spaziali e gli astronauti in orbita: stanno cadendo verso la Terra, ma la loro velocità orizzontale è abbastanza elevata da mantenerli in orbita, creando le condizioni di microgravità.

La gravità diminuisce con l’aumentare della distanza dal centro di massa di un corpo celeste, ma non scompare completamente, anche a grandi distanze nello spazio.

Se vuoi approfondire sull’ assenza di gravità nello spazio  clicca qui

Facebook
Pinterest
Twitter
LinkedIn

Ultimi Articoli